Sformatini di bietole con fonduta e nocciole

Secondo
Media
120 min
In padella
340 kcal
4

Ingredienti

  • 500 g di bietoline  
  • 200 ml di Latte a lunga conservazione Accadì senza lattosio
  • 150 g di toma piemontese  
  • 40 g di parmigiano grattugiato
  • 1 uovo
  • 2 cucchiai di nocciole
  • 30 g di farina
  • 20 g di burro alleggerito Granarolo
  • 1 cipolla
  • Olio extravergine
  • noce moscata
  • sale
  • pepe

Consigli e curiosità per le tue ricette

Tante varianti per tutti i gusti

Sformatini di bietole con fonduta e nocciole Spinaci, radicchio rosso oppure indivia al posto delle bietoline.

Sformatini di bietole con fonduta e nocciole

Preparazione

1
Lavate le bietoline, tenendo da parte qualche foglia più grande per rivestire internamente gli stampi, e tritatele.
2
Tritate la cipolla e fatela appassire in un tegame con poco olio, aggiungete le bietole, salate e portate a cottura.
3
Se è necessario scolate l'acqua in eccesso e frullate le verdure.
4
Sciogliete il burro in una piccola casseruola, stemperatevi la farina, salate e versate poco alla volta 150 ml di latte caldo, continuando a mescolare con una frusta per ottenere una besciamella molto densa.
5
Insaporite con una grattata di noce moscata e lasciatela raffreddare.
6
Unitela alla purea di verdure ed incorporate l'uovo ed il parmigiano.
7
Portate a bollore una pentola con acqua, tuffatevi dentro le foglie di bietole per un minuto e stendetele sopra un foglio di carta da cucina.
8
Oliate 4 stampini individuali e rivestiteli internamente con le foglie, lasciando fuoriuscire le estremità.
9
Riempite gli stampi fino a tre quarti con il composto di verdure e ripiegate sopra l'estremità delle foglie.
10
Cuocete in un tegame a bagnomaria con 2 dita d'acqua sul fondo in forno caldo a 180°C per 30 minuti.
11
Poco prima di servire preparate la fonduta: sciogliete la toma nel latte restante a fiamma molto dolce.
12
Servite gli sformatini con la fonduta e qualche nocciola per decorazione.

Ingredienti

  • 500 g di bietoline  
  • 200 ml di Latte a lunga conservazione Accadì senza lattosio
  • 150 g di toma piemontese  
  • 40 g di parmigiano grattugiato
  • 1 uovo
  • 2 cucchiai di nocciole
  • 30 g di farina
  • 20 g di burro alleggerito Granarolo
  • 1 cipolla
  • Olio extravergine
  • noce moscata
  • sale
  • pepe
 Latte Accadì Senza Lattosio 1% grassi

Prepara questa ricetta con:

Latte Accadì Senza Lattosio 1% grassi

Se il latte ti appesantisce o fai fatica a digerirlo, con Accadì Senza Lattosio (inferiore allo 0,1%) puoi ritrovare tutto il piacere del latte. Perché il suo zucchero naturale (lattosio) viene scomposto in due zuccheri più facilmente digeribili, glucosio e galattosio.

Così puoi tornare a gustare tutto il piacere di un buon bicchiere di latte, a colazione e in ogni momento della giornata.

Granarolo Accadì. Più digeribile di così!