Crostata alla crema di limone e mascarpone

Dolce
Media
ca. 100 min
In forno
n/d
4

Ingredienti

Frolla:
  • 150 g di Farina 00  
  • 70 g di zucchero a velo 
  • 90 g di burro  
  • 1 tuorlo 
  • Scorza di 1 limone  
  • Aroma alla vaniglia  
  • 1 pizzico di sale fino 
  • 1 pizzico di lievito in polvere per dolci 

Crema al limone e mascarpone:
  • 80 g di zucchero 
  • 50 ml di succo di limone (ca 3 limoni) 
  • La buccia grattugiata di 2 limoni 
  • 2 uova intere 
  • 150 g Mascarpone Granarolo Cucina ad Arte 
Decorazione:
  • Alchechengi 
  • Foglioline di menta 

Consigli e curiosità per le tue ricette

Tante varianti per tutti i gusti

La crostata alla crema di limone e mascarpone: dolcezza vellutata
La crostata alla crema di limone e mascarpone è una ricetta perfetta per dare un tocco di colore e di gusto inconfondibile ad un pranzo speciale, si tratta di un dessert che riesce ad unire la bellezza delle decorazioni alla bontà della torta stessa. Il sapore dolcemente pungente della crostata al limone viene esaltato ancora di più dalla delicatezza della crema al mascarpone, creando così un tripudio di sapori che stupirà anche i palati più difficili che non potranno fare a meno di mangiarne un secondo pezzo! 

 

Crostata alla crema di limone e mascarpone

Preparazione

1
Prima di tutto, preparate la pasta frolla: con l’aiuto delle fruste elettriche montate in una ciotola il burro morbido con lo zucchero, il sale, la vaniglia, la buccia grattugiata del limone fino ad ottenere una crema spumosa.
2
Aggiungete quindi il tuorlo montando sempre con le fruste fino ad ottenere un composto cremoso e compatto.
3
Aggiungete la farina con il lievito setacciato, amalgamate bene il tutto facendo attenzione a non lavorare troppo l’impasto. Se necessario aggiungete una spolverata di farina in modo che non appiccichi.
4
Formate una palla e sigillatela con della pellicola alimentare. Riponete in frigo per 2-3 ore a rassodare.
5
Passato questo tempo stendete la frolla su un piano leggermente infarinato ad uno spessore di 5-6 mm con l’aiuto di matterello.
6
Rivestite uno stampo per crostata (da 20-22 cm circa) dopo averlo imburrato e infarinato. Tagliate quindi i bordi con l’aiuto sempre del matterello.
7
Bucherellate il fondo della crostata con una forchetta e lasciate il guscio di frolla in frigo per almeno 15 min in modo che si rassodi. Accendete il forno a 180°C.
8
Preparate la crema al limone e mascarpone mettendo in un frullatore le uova, il succo dei limoni, la buccia grattugiata e lo zucchero. Montate abbondantemente fino ad ottenere una crema alla quale poi aggiungerete il mascarpone.
9
Tirate fuori dal frigo lo stampo con la frolla stesa, versatevi sopra la crema facendola arrivare fino al bordo stampo. Cuocete in forno preriscaldato ventilato per circa 30 minuti, la crema dovrà risultare dorata e rigonfia. Sfornate e raffreddate.
10
Decorate utilizzando gli alchechengi tagliati a rondelle e le loro belle foglie. Gli alchechengi sono un frutto splendido e autunnale, ed hanno un leggero retrogusto di agrumi, perfetti per la ricetta.

Ingredienti

Frolla:
  • 150 g di Farina 00  
  • 70 g di zucchero a velo 
  • 90 g di burro  
  • 1 tuorlo 
  • Scorza di 1 limone  
  • Aroma alla vaniglia  
  • 1 pizzico di sale fino 
  • 1 pizzico di lievito in polvere per dolci 

Crema al limone e mascarpone:
  • 80 g di zucchero 
  • 50 ml di succo di limone (ca 3 limoni) 
  • La buccia grattugiata di 2 limoni 
  • 2 uova intere 
  • 150 g Mascarpone Granarolo Cucina ad Arte 
Decorazione:
  • Alchechengi 
  • Foglioline di menta 
 Mascarpone Granarolo Cucina ad Arte

Prepara questa ricetta con:

Mascarpone Granarolo Cucina ad Arte

Il Mascarpone Granarolo Cucina ad Arte si contraddistingue per il suo inconfondibile sapore di latte e per la sua consistenza cremosa, che ne fanno l’ingrediente principe dei classici della Grande Pasticceria Italiana come creme, coppe e tiramisù, ma è anche l’ideale per mantecare i primi piatti e rendere più golosi antipasti e salse.​
 Il Mascarpone Granarolo nasce inoltre da materie prime accuratamente selezionate e controllate come le panne 100% di origine italiana. ​

IL CONSIGLIO AD ARTE: per ottenere le migliori performance di consistenza e sapore ti consigliamo di utilizzarlo a temperatura ambiente estraendolo dal frigorifero circa 30 minuti prima del suo impiego.​